Un aiuto per ansia, stress, disturbi somatici e dipendenza affettiva

​La psicorterapia sistemico relazionale e l'EMDR possono essere un aiuto per ​ansia, stress, disturbi somatici, dipendenza affettiva e terapia di coppia

Psicoterapia sistemico relazionale

La psicoterapia sistemico relazionale mette al centro dell'intervento (sia che ci si occupi di un problema della famiglia, della coppia, o dell'individuo) la rete di relazioni come risorsa principale delle persone e come cornice che spiega e dà senso a quanto accade loro. In quest'ottica è possibile, attraverso la narrazione e la conversazione, esplorare modi alternativi e creativi di affrontare un problema o una crisi evolutiva.

Nella seduta di consulenza o di terapia il professionista utilizza, a fianco della propria esperienza e delle proprie conoscenze, il contributo del paziente quale "esperto" della situazione che vive e del problema che sta affrontando.

Il dialogo tra psicologo e paziente diventa così una "conversazione tra esperti".

un aiuto per l'ansia - psicologo cantù

Terapia sistemico relazionale un aiuto per ansia, stress, disturbi somatici, dipendenza affettiva, terapia di coppia.

Un aiuto per ansia, stress, disturbi somatici, dipendenza affettiva, terapia di coppia e tanto altro...

​Il modello sistemico tipico della psicoterapia sistemico relazionale è indicato per affrontare problemi e "sintomi" che si manifestano come "individuali" – ansia, stress, disturbi alimentari, sintomi psichiatrici e psicosomatici, problemi scolastici, blocchi evolutivi, sofferenza emotiva in genere – e problemi più specificamente "relazionali": crisi di coppia, difficoltà nella relazione tra genitori e figli, problemi di comunicazione.
​Risulta quindi un approccio valido come aiuto per ansia, stress, disturbi somatici, dipendenza affettiva, terapia di coppia e tanto altro...

​La psicoterapia sistemico relazionale in breve

​La rete: una risorsa

​La rete di relazioni è come una corince e può  diventare una risorsa che spesso viene sottovalutata o non presa in considerazione. Può dare lo spunto per trovare modalità alternative alla ricerca di soluzioni a un problema o una crisi evolutiva. 

​L'esperto sei tu

​Sei tu che stai vivendo una situazione di disagio, per questo l'esperto del tuo problema sei tu. Affiancato dall'esperienza e dalle conoscenze del terapeuta puoi individuare la migiliore strada per ritrovare il benessere.

​Problemi individuali e relazionali

​Che sia un problema individuale ​ o relazionale ​insieme al terapeuta potrai trovare delle soluzioni inesplorate. Un aiuto per ansia, stress, dipendenza affettiva, disturbi somatici, crisi di coppia, difficoltò nella relazioni genitori e figli...

EMDR

​Dal trauma alla guarigione profonda

Marzia Molteni psicologa psicoterapeuta sistemica EMDR

EMDR un aiuto per ansia, stress, disturbi somatici, dipendenza affettiva.

L'approccio EMDR prevede la rielaborazione di esperienze traumatiche della propria vita e che possono manifestarsi con disturbi di diverso tipo.
L'EMDR è un trattamento psicoterapeutico che attraverso l'individuazione degli eventi chiave, l'analisi dei pensieri, sensazioni fisiche e immagini collegate all'esperienza traumatica e il compimento di semplici movimenti oculari consente di far ricordare l'evento sentendo che tutto fa parte del passato ed è integrato ad esso in una prospettiva più adulta.
Dopo una o più sedute i ricordi disturbanti si modificano e il cambiamento è molto rapido.
​Se cerchi un aiuto per ansia, disturbi somatici, stress e dipendenza affettiva e traumi in generale l'EMDR può aiutarti a ritrovare il benessere perduto.

​Leggi i miei ultimi articoli

Gli effetti psicologici della pandemia COVID nei bambiniI concetti di sano e malato sono ancora così chiari nella testa dei nostri figli?“Mamma ma sono ancora

Ansia sociale: molto più di semplice timidezzaTutti noi abbiamo provato quella strana sensazione di nervosismo e disagio quando siamo immersi in un evento sociale. A

Come chiedere aiuto: impariamo  qualcosa dal capodoglio impigliato Ha fatto scalpore la vicenda del povero capodoglio impigliato nella rete illegale a Salina. Possiamo imparare qualcosa

Come gestire ansia e stress dopo il Coronavirus Ormai non sappiamo più in quale Fase siamo. Fase 2? Fase 3? Fase 4?Quantomeno nei mesi scorsi

Terapia sistemico relazionale un aiuto per ansia, stress, disturbi somatici, dipendenza affettiva, terapia di coppia.

Prova i miei test psicologici gratuti on line

Test Ansia

​Fai il test sull'ansia per misurare il livello di ansia. Può essere un valido aiuto per ansia.
Vai al test sull'ansia

Test Dipendenza Affettiva

​Fai il test sulla dipendenza affettiva per misurare il livello di dipenenza affettiva nei confronti del tuo partner.
Vai al test sulla dipendenza affettiva

Test Stress

​Fai il test sullo stress per misurare il tuo livello di stress e conoscere che impatto ha sulla tua vita.
Vai al test sullo stress

Test Disturbi Somatici

​Fai il test disturbi somatici per misurare l'impatto dei disturbi somatici nella tua vita. 
Vai al test sui disturbi somatici

SOCIAL NETWORK - Dott.ssa Marzia Molteni - Psicologo Cantù

Tutto quello che devi sapere sulla terapia sistemica

La terapia sistemica ha le sue radici nella terapia familiare, anche se al giorno d'oggi non ha bisogno di un focus familiare per essere definita sistemica. Con questo approccio, l'importante è la relazione e quindi il processo di interazione tra le persone e non l'osservazione dell'individuo isolato.

Fu il biologo e filosofo austriaco Ludwind Von Bertalanffy a formulare la teoria dei sistemi generali nel 1968. Usò il concetto di sistema come "una rete di elementi nell'interazione". Successivamente lo ha applicato al quadro terapeutico fino a quando non è diventato il modello predominante nella ricerca sulle famiglie e le relazioni.

un aiuto per l'ansia - psicologo cantù

Terapia sistemico relazionale un aiuto per ansia, stress, disturbi somatici, dipendenza affettiva, terapia di coppia.

Il contributo di altre discipline

Tuttavia, la prospettiva sistemica è alimentata anche dai contributi di altre discipline. Questi sono principalmente in relazione al campo teorico. Alcuni di questi sono la cibernetica, gli sviluppi pragmatici nella comunicazione e la psicoterapia familiare. Questa integrazione di prospettive ha permesso lo sviluppo di un ampio campo di applicazione che va dai trattamenti individuali a quelli di gruppo, coppie e famiglie.

Il concetto di sistema

Il punto d'incontro dei diversi approcci è il concetto di sistema. Ne consegue che il tutto è maggiore della somma delle parti. Ciò significa che dall'approccio sistemico, l'accento è posto sulle proprietà dell'insieme risultanti dall'interazione dei diversi elementi che compongono il sistema. In termini generali, l'importante è la relazione che emerge dall'interazione tra le persone.

Gli psicologi sistemici adottano la seguente idea generale. Un sistema - famiglia, coppia o sociale - comprende uno o più elementi collegati in modo tale che un cambiamento di stato seguirà un altro cambiamento di sistema. Ciò consente ai ricercatori di vedere gli aspetti fondamentali della patologia individuale di qualsiasi membro del sistema.

un aiuto per l'ansia - psicologo cantù

Terapia sistemico relazionale un aiuto per ansia, stress, disturbi somatici, dipendenza affettiva, terapia di coppia.

I prodromi

I più importanti predecessori delle terapie sistemiche provengono dalla psicoanalisi. Esempi di questi sono i termini "madre schizofrenogenica" di Frieda From-Reichman e "madre perversa" di Rosen, o l'uso delle interviste alla famiglia di Bell.

Detto questo, gli inizi più chiari della terapia sistemica sono nati con l'antropologo Gregory Bateson e il suo team di veterani nell'ospedale di Palo Alto. Bateson si unì ad altri ricercatori come Jackson, Haley e Weakland per analizzare il sistema di comunicazione nelle famiglie schizofreniche.

Terapie sistemiche di Gregory Bateson

Una delle teorie più interessanti emerse dalla sua ricerca fu la teoria del doppio legame. Questa teoria spiega come la contraddizione tra i messaggi possa causare una forma di delirio come la fuga dalla realtà. La contraddizione implica la ricezione di due ordini dove l'adempimento di uno implica il disobbedienza dell'altro. Un esempio potrebbe essere quello di dire "Sii più spontaneo" e/o "Non essere obbediente".

Parallelamente, nel 1962 Jackson e Ackerman fondarono la rivista Family Process e Bertalanffy formulò la teoria dei sistemi generali. Quest'ultima era la teoria che sviluppa fattori comuni a tutte le terapie sistemiche.

terapia sistemico relazionale beatson

Terapia sistemico relazionale un aiuto per ansia, stress, disturbi somatici, dipendenza affettiva, terapia di coppia.

Aspetti comuni della terapia sistemica

Sebbene le terapie sistemiche siano molto ampie e comprendano un ampio gruppo di discipline, ci sono alcuni aspetti che tutti hanno in comune. Il più importante è il concetto di sistema che abbiamo già menzionato come "un insieme di oggetti o elementi correlati tra loro".

Nella sua teoria generale dei sistemi, Bertalanffy ha anche messo in luce il concetto di interazione. Ha detto che un sistema implica l'interdipendenza tra le parti. Ha anche detto che ogni parte del sistema può essere considerata un sottosistema. Ecco come la famiglia può essere il sistema e la relazione tra madre e figlio il sottosistema.

Sistemi aperti e chiusi

È anche importante distinguere tra sistemi aperti e chiusi. In questo, tuttavia, i ricercatori non concordano sui criteri. Se seguiamo la concettualizzazione di Bertanlaffy, un sistema chiuso è uno che non fa alcuno scambio con il mezzo. Al contrario, un sistema aperto è in costante comunicazione con il mezzo o altri sistemi.

Ad esempio, i sistemi familiari chiusi non mantengono alcun tipo di comunicazione con il loro ambiente. Lo stato finale dipende dalle condizioni iniziali del sistema. C'è un impoverimento di energia progressiva nel sistema sindacale e familiare.

Gli aspetti comuni delle diverse scuole

  • È impossibile non comunicare. Questa teoria si basa sull'idea che ogni comportamento è comunicazione, compreso il silenzio. È possibile avere situazioni in cui il "sintomo" stesso è la forma di comunicazione.
  • I meccanismi dei sistemi sono autoregolati dal feedback.
  • Esistono due livelli di comunicazione: il livello digitale o di contenuto e il livello analogico o di relazione. Se c'è incongruenza tra i due livelli, i messaggi possono diventare confusivi e pericolosi.
un aiuto per l'ansia terapia di coppia

Terapia sistemico relazionale un aiuto per ansia, stress, disturbi somatici, dipendenza affettiva.

  • L'interazione è condizionata dalle valutazioni che vengono fatte dai partecipanti. Ciò significa che, a seconda della versione che costruiamo, di ciò che vediamo e sperimentiamo, decideremo la relazione che avremo con altre persone e viceversa. La mancanza di un accordo su come valutare i fatti è la causa di molti conflitti nelle relazioni.
  • Esiste un sistema di regole che il terapista sistemico deve conoscere: le regole riconosciute, le regole simmetriche, le regole segrete e le regole obiettivo.

Le diverse scuole sistemico relazionali

Scuola interazionale dell'Istituto di ricerca menale: Watzlawick, Wakland e Fisch

Questa scuola sistemica è identificata con la seconda generazione di ricercatori di Palo Alto (Watzlawick, Weakland & Fisch, 1974, Fisch, Weakland & Segal, 1982).

I caposaldi di questa scuola

Le soluzioni messe in campo sono quelle che mantengono i problemi. Ciò significa che quando una persona fa qualcosa per porre rimedio a una situazione, spesso riesce solo a mantenerla.
Gli interventi mirano a identificare i circuiti che intervengono nella relazione e le soluzioni tentate. L'obiettivo è di modificare i modelli interazionali, "Cambiamento 2", poiché le soluzioni tentate non riuscite sono il "Cambiamento 1".
Una delle strategie utilizzate sono gli interventi paradossali: prescrivere compiti o comunicare idee lontane dal sistema comune, ma in accordo con la struttura del sistema.

terapia sistemico relazionale watzlawick

Terapia sistemico relazionale un aiuto per ansia, stress, disturbi somatici, dipendenza affettiva, terapia di coppia.

Scuola strutturale e strategica: Minuchin e Haley

Minuchin e Haley sono i principali rappresentanti di questa scuola. Ritengono che sia essenziale analizzare la struttura del sistema al fine di conoscere il tipo di relazioni che i suoi membri hanno e quindi applicare il trattamento necessario. Entrambi affermano che le famiglie si organizzano attorno ad alleanze e coalizioni.

Ad esempio, un'alleanza è definita dalla vicinanza di due membri in contrasto con un terzo più distante. Ma una coalizione consiste nell'unione di due membri contro un terzo. Le coalizioni di diverse generazioni sono chiamate triangoli perversi (la madre e il figlio contro il padre).

Il ruolo del terapeuta

Da questo punto di vista, il terapeuta utilizza tecniche per modificare la struttura familiare. In questo modo sfida le definizioni della famiglia ed esegue una ridefinizione positiva del sintomo.

Viene utilizzata anche per la prescrizione di compiti a determinati membri della famiglia. In questo il terapeuta è alleato con un sottosistema, al fine di provocare una ristrutturazione dei limiti o gli interventi paradossali di Haley.

terapia sistemico relazionale minuchin

Terapia sistemico relazionale un aiuto per ansia, stress, disturbi somatici, dipendenza affettiva, terapia di coppia.

Il Milan approach

Il Milan Approach, o più precisamente Scuola di Milano, è un modello sistemico di terapia familiare e di intervento nei contesti relazionali e sociali sviluppato a Milano a cavallo tra gli anni sessanta e settanta del Novecento.

I riferimenti teorici della Scuola di Milano furono numerosi e si sono evoluti nel tempo. Possiamo tuttavia identificare come basi di partenza gli studi di Bateson e del gruppo di Palo Alto, la teoria generale dei sistemi, la cibernetica e il costruttivismo.

Le figure di spicco

Sebbene ad oggi diversi terapeuti in tutto il mondo facciano riferimento all'approccio milanese in modo più o meno diretto ed esplicito, troviamo un caposcuola in Luigi Boscolo, assieme ai primi e tra i più significativi protagonisti Gianfranco Cecchin, Mara Selvini Palazzoli e Giuliana Prata.

terapia sistemico relazionale boscolo

Terapia sistemico relazionale un aiuto per ansia, stress, disturbi somatici, dipendenza affettiva, terapia di coppia.

​Iscriviti alla mia newsletter

​Iscriviti per ricevere nuovi test, offerte, promozioni, corsi...

Accetto la Privacy Policy per l'iscrizione alla Newsletter
>