Psicologo specializzato in dipendenza affettiva Cantù e Como

Dott.ssa Marzia Molteni

Tutto quello che devi sapere
sulla dipendenza affettiva

Una breve guida per conoscere e affrontare la dipendenza affettiva

Dott.ssa Marzia Molteni 
Psicologo specializzato in dipendenza affettiva Cantù e Como

Come psicologo specializzato in dipendenza affettiva Cantù ho maturato diverse esperienze sulla cura della dipendenza affettiva, ma penso che sia necessario fare chiarezza su cosa sia, quali siano le conseguenze, quale benessere effimero possa dare e quali le conseguenze a lungo termine.

Dott.ssa Marzia Molteni - Psicologo specializzato in dipendenza affettiva Cantù

Cos'è la dipendenza affettiva

Mentre il desiderio di amare ed essere amati è perfettamente normale, la sensazione inebriante di essere "innamorati" può creare dipendenza per alcuni individui. Sei mai stato innamorato? Allora conosci quanto questa sensazione possa essere potente. Improvvisamente il tuo mondo è completamente capovolto. Provi un'eccitazione - un'energia, una potente forza - che fa sembrare tutto nuovo e meraviglioso. Alcune persone la descrivono come se riuscissero a camminare sollevati da terra. È naturale desiderare che questa sensazione euforica duri per sempre.

Quando l'amore diventa disfunzionale

Naturalmente, la maggior parte delle persone si rende conto che il meraviglioso sentimento iniziale del nuovo amore non dura (e non può) durare per sempre. Nelle relazioni a lungo termine sane, l'amore iniziale lascia gradualmente il posto a un amore più maturo, forse meno inebriante ed euforico, ma alla fine molto più appagante e stabile. Per coloro che sono inclini ad amare la dipendenza, tuttavia, la perdita di quell'euforia iniziale è simile agli effetti negativi che i tossicodipendenti provano quando la loro droga preferita svanisce. Desiderano il "massimo" e iniziano la ricerca sfrenata di qualcosa che possa farli tornare a quello stato di benessere indotto dalla droga. Chi soffre di dipendenza affettiva non è molto diverso.

La dipendenza affettiva è sempre esistita

Sebbene l'idea di essere dipendenti dall'amore o dalle relazioni possa essere nuova per la maggior parte delle persone, gli esperti di relazioni l’avevano già individuata con largo anticipo. Nel libro del 1988, "L'amore e la dipendenza" di Stanton Peele e Archie Brodsky, gli autori hanno definito una dipendenza come "uno stato instabile, contrassegnato da una azione volta a negare ciò che sei o sei stato a favore di qualche nuova ed estatica esperienza". Proprio come con l'alcol e le droghe, si può sviluppare una dipendenza dall'amore o dalle relazioni. Purtroppo, questo tipo di dipendenza ha anche molte conseguenze negative.

Dipendenza affettiva cantù

Dott.ssa Marzia Molteni - Psicologo specializzato in dipendenza affettiva Cantù

Dipendenza e comportamento

Quando le persone sviluppano una dipendenza da qualcosa - droghe, alcol, medicine, fumo, gioco d'azzardo o amore – debbono ricorrere a queste sostanze o relazioni per pensare di poter avere una vita normale. È difficile per loro passare la giornata senza soddisfare la propria dipendenza. Quando l'oggetto della loro dipendenza non è disponibile, iniziano a sperimentare gli spiacevoli sintomi dell’astinenza. Sfortunatamente, questo porta a un circolo vizioso che generalmente peggiora nel tempo.

Gli esperti di dipendenza riconoscono un modello comune nei tossicodipendenti: il tossicodipendente è preoccupato o ossessionato dall'oggetto; si sentono fuori controllo e incapaci di fermare la loro dipendenza e faranno di tutto per soddisfare la loro brama. Continueranno a "usare" la sostanza nonostante le conseguenze negative.

Uno schema che si ripete

Se hai mai conosciuto qualcuno che è dipendente da alcol o droghe, probabilmente hai assistito a questo schema. La dipendenza dall'amore non è diversa, tranne per il fatto che è forse socialmente più accettabile della maggior parte degli altri tipi di dipendenza, almeno a livello superficiale. Ma nei casi più gravi, può essere altrettanto distruttivo e persino mortale come altri tipi di dipendenza.

I problemi nell'ombra

È importante capire che la dipendenza dall'amore ha ben poco a che fare con il vero amore. In realtà, in realtà è tutto l’opposto. Anche se potrebbe sembrare che chi soffre di dipendenza affettiva stia cercando ardentemente l'amore, la realtà è che l'amore non è ciò che li spinge. Il vero amore implica l'intimità, che richiede la volontà di essere vulnerabili. I dipendenti affettivi hanno paura dell'intimità e della vulnerabilità che ne deriva. In realtà stanno cercando il "sentimento" o l’infatuazione che generalmente accompagna una nuova relazione.

Le aspettative irrealizzabili

Chi soffre di dipendenza affettiva è solitamente guidato da una bassa autostima, una paura dell'abbandono e da bisogni emotivi profondi e insoddisfatti. Guarda ogni nuovo oggetto d'amore per dargli un senso di sicurezza, appartenenza, identità, dignità e scopo. Crede che il nuovo oggetto d'amore possa portare via tutto il dolore, farlo sentire integro e felice e amarlo incondizionatamente. Naturalmente, nessuno può fornire tutte queste cose o soddisfare tali richieste eccessive. Le sue aspettative sono irrealistiche e, come ci si può aspettare, le relazioni finiscono sempre con una profonda delusione.

Un fatto indiscutibile: non è amore

Le relazioni di chi soffre di dipendenza affettiva implicano una codipendenza molto maggiore dell'amore. Guarda l'altra persona come qualcuno che debba prendersi cura di lui e risolvere tutti i suoi problemi. Questa malsana dipendenza non è affatto amore, anche se chi soffre di dipendenza affettiva si percepisce come qualcuno che “ama” l'altra persona. La triste realtà è chi è affetto da questa forma di dipendenza non è in grado di amare davvero qualcun altro. Per avere una relazione sana e amorevole, bisogna avere la capacità di dare amore e riceverlo.

Gli effetti dei sentimenti negativi

Quando l'oggetto d'amore si allontana o minaccia di allontanarsi, disapprova o non è d'accordo, il “drogato d'amore” sperimenta forti sentimenti negativi. Questi sentimenti difficilmente gestibili, in genere, lo inducono a comportamenti non salutari. Il dipendente può diventare manipolatore, offensivo, eccessivamente piacevole - qualunque cosa serva - nel disperato tentativo di riguadagnare l'approvazione o protrarre la relazione. Purtroppo, proprio questi comportamenti spesso finiscono per distruggere la relazione, causando la perdita e il rifiuto che sono proprio le situazioni più temute.

dipendenza affettiva cantù

Dott.ssa Marzia Molteni - Psicologo specializzato in dipendenza affettiva Cantù

Qual è il profilo tipo del dipendente dall’amore?

I dipendenti possono essere maschi o femmine. Tuttavia, le donne tendono ad essere più soggette. Ciò è in parte dovuto al fatto che le donne sono molto orientate alle relazioni. Molte donne mettono le relazioni sopra ogni altra cosa nella loro vita e spesso basano il loro senso di identità sulla loro relazione.

Chi soffre di dipendenza affettiva ha spesso un senso di sé poco sviluppato. Di conseguenza, si sente incompleto quando è da solo e ha bisogno di un altro significativo per sentirsi bene con sé stesso. Tende a dare un valore insolitamente alto al romanticismo e spesso sogna ad occhi aperti o fantastica sul proprio amante ideale: la persona che soddisferà tutti i suoi bisogni e desideri.

La paura del rifiuto

Non è raro che i dipendenti abbiano una storia d'infanzia di traumi e/o abbandono. Molti dipendenti non hanno ricevuto molta cura, attenzione positiva o amore mentre crescevano. Di conseguenza hanno spesso una profonda paura del rifiuto. Senza avere in testa un modello sano dell'amore sviluppato negli anni formativi, non hanno idea di come sviluppare relazioni amorose in età adulta.

Tratti comuni di chi soffre di dipendenza affettiva

Mentre ogni dipendente è diverso, ci sono diverse caratteristiche comuni che spesso possiedono. Questi includono:

  • Sensazione di inutilità e / o vuoto da soli
  • Mancanza un forte senso di scopo o direzione
  • Considerazione dell'attrazione sessuale come "amore"
  • Considerazione del romanticismo come un bisogno piuttosto che un desiderio
  • Innamoramento facile e frequente
  • Messa in campo di qualsiasi cosa per evitare l'abbandono o il rifiuto
  • Preferenza per un modello seriale di costruzione di relazioni amorose
  • Presenza di relazioni molto drammatiche e intense che tendono a svanire rapidamente
  • Difficoltà di avere fiducia nelle relazioni
  • Periodi di depressione e malinconia
  • Tendenza verso altri tipi di dipendenze o compulsioni
dipendenza affettiva cantù psicologa molteni

Dott.ssa Marzia Molteni - Psicologo specializzato in dipendenza affettiva Cantù

  • Tendenza a negare l'esistenza di un problema
  • Uso delle relazioni per evitare il dolore emotivo sottostante
  • È consumato o ossessionato dal trovare l'amore quando non è in una relazione (ad esempio, "è sempre in cerca di una preda")
  • Tende ad essere eccessivamente gradevole o controllato
  • Ha bisogno di una relazione per sentirsi felici e/o intero
  • Impossibilità a tollerare di essere solo (cioè, non in una relazione) per un certo periodo di tempo
  • Mancanza di un forte senso di identità personale
  • Diventa rapidamente depresso o disperato quando termina una relazione
  • Difficoltà di avere fiducia nelle relazioni
  • Difficoltà nel differenziare i desideri rispetto ai bisogni reali
  • Confusione del sesso con l'amore

Le cause della dipendenza affettiva

Come per tutte le dipendenze, le dipendenze da sesso e amore possono influenzare chiunque. Tuttavia, alcune persone sono più predisposte a sviluppare una dipendenza rispetto ad altre. Alcuni fattori che contribuiscono possono significare che una persona è più a rischio di sviluppare una dipendenza. 

I seguenti fattori possono contribuire a un individuo a maggior rischio di sviluppare una dipendenza sessuale o amorosa:

Storia familiare

La dipendenza d'amore può derivare da comportamenti appresi ad esempio se un bambino viene allevato in una casa in cui un partner ha un disturbo da dipendenza affettiva, quel bambino può continuare a credere che questo comportamento sia normale e quindi continuare il ciclo.

Cause ormonali

Alcuni individui hanno livelli ormonali più elevati di altri; questo può influire sul loro desiderio sessuale. Quelli con alti livelli di ormoni sessuali possono essere costretti a impegnarsi in un'eccessiva attività sessuale, poiché tutto ciò a cui possono pensare è il sesso e la ricerca di gratificazione.

Esperienze traumatiche

Coloro che hanno subito abusi emotivi, fisici o sessuali durante l'infanzia o durante i loro primi incontri con le relazioni, possono essere più inclini a sviluppare una dipendenza amorosa. Le loro esperienze traumatiche influiscono sull’immagine di come dovrebbe essere una relazione amorosa. La bassa autostima può spingere l'individuo a cercare l'amore con le persone sbagliate.

Precedenti cattive relazioni

Le persone che hanno sofferto e sono rimasti a lungo in una cattiva relazione in passato, possono sentirsi immeritevoli o ossessionate dall'idea di essere innamorate. Possono cercare numerose relazioni, disperati dal sentimento di sentirsi amati; oppure potrebbero rimanere troppo a lungo in relazioni non amorevoli, sentendo che è tutto ciò che meritano. Trasportando il bagaglio delle loro cattive esperienze passate, farcendo fatica a stabilire relazioni sane con gli altri.

Le conseguenze della dipendenza affettiva

Come ogni dipendenza, la dipendenza amorosa può portare a molte conseguenze negative. Può creare seri problemi nella relazione con amici e familiari, causare un calo delle prestazioni di lavoro che porta alla perdita del posto di lavoro e provocare gravi attacchi di ansia o di depressione. Alcuni dipendenti sviluppano altre dipendenze per auto-medicare il loro dolore emotivo, specialmente quando cercano di far fronte al rifiuto o alla fine di una relazione. In casi estremi, la dipendenza dall'amore può portare a comportamenti di stalking, autolesionismo, violenza, suicidio e persino omicidio.

Trattamento per la dipendenza dall'amore

Come con qualsiasi dipendenza, le persone che soffrono di dipendenza da amore in genere hanno bisogno di un aiuto professionale per superarla. Ciò può includere la psicoterapia o un gruppo di supporto. Sfortunatamente, come per tutte le dipendenze, il trattamento è spesso inefficace fino a quando la persona non è in grado di ammettere che c'è un problema, desidera cambiare ed è disposta a partecipare al trattamento.

Dipendenza da amore e dipendenza da romanticismo: le differenze

Alcuni esperti distinguono tra dipendenza da amore e dipendenza da romanticismo. Mentre la dipendenza dall'amore può coinvolgere qualsiasi persona - un genitore, un amico, un capo, un coniuge o un partner romantico, la dipendenza romantica è specifica per i partner romantici. Pensieri ossessivi, possessività e intensa gelosia fanno spesso parte della dipendenza dal romanticismo. La relazione romantica può essere reale o immaginata. Il "massimo" deriva da quella sensazione inebriante di una nuova storia d'amore.

Dipendenza dall'amore vs dipendenza dal sesso

La dipendenza sessuale comporta comportamenti sessuali compulsivi che portano a conseguenze negative. A differenza della dipendenza da amore, chi soffre di questa dipendenza non dipende da un "oggetto d'amore" per sentirsi bene o per risolvere i propri problemi. Il comportamento estremo può comportare ossessive fantasie sessuali o attività sessuale effettiva. Il comportamento sessuale può variare da normale a deviante e può comportare o meno lo sfruttamento di altri.

Dipendenza da amore e benessere

Ma se la dipendenza affettiva genere benessere deve essere curata?

Ci sono tre principali teorie del benessere discusse in tutta la letteratura.
Proviamo a vederle brevemente.

Teorie edonistiche

La prima classe di teorie sul benessere sono le teorie edonistiche. Il sunto di questa visione è che la felicità, o il piacere è l'unico stato mentale da perseguire, mentre l'infelicità o il dolore è l'unico stato mentale da rifuggire. Le visioni edonistiche più complesse includono una maggiore pluralità di stati mentali che potrebbero contribuire al benessere anche a volte contraddittori: ad esempio, si ritiene che Freud abbia rifiutato l'analgesia quando era malato di cancro, sebbene abbia sofferto molto di dolore fisico, sulla base del fatto che preferiva essere in grado di pensare chiaramente in uno stato di tormento piuttosto che non poter più riflettere perché avvolto da uno stato di offuscamento e di minor dolore indotto dalla droga.

Seguendo questa teoria se la dipendenza affettiva porta al benessere perché cercare di curarla?

Una visione di questo tipo rischia di contemplare solamente una visione a breve termine perché in realtà il benessere iniziale viene minato da un forte malessere che si proverà nel medio e lungo periodo. Un edonista superficiale potrebbe pensare di mantenere una dipendenza amorosa, ma se aiutato da qualcuno che lo porta a riflettere sulla visione complessiva della vita è chiaro che non dovrebbe accettare una condizione di dipendenza.

Teorie di realizzazione dei desideri

La seconda classe di teorie sul benessere sono le teorie basate sulla realizzazione del desiderio. Secondo queste teorie, il benessere consiste nel soddisfare i propri desideri. Queste teorie danno peso ai valori individuali e tuttavia tengono conto della pluralità di valori che potrebbero differire tra gli individui. Nelle teorie sulla realizzazione del desiderio, i desideri dovrebbero essere ragionati (conoscere i pro e i contro della realizzazione del desiderio stesso) e ideati liberamente, cioè non forzati su nessuno in alcun modo, al fine di contare per il proprio benessere.

Come si inquadra la dipendenza affettiva con questa visione?

In questo caso se una persona liberamente e in modo ragionato pensasse di raggiungere il proprio benessere anche annullando sé stessa infilandosi in una dipendenza affettiva non si dovrebbe intervenire. Allora la domanda potrebbe essere: una persona in equilibrio può accettare una cosa del genere? Forse con l’aiuto di un esperto si potrebbero indagare le ragioni e si potrebbe scoprire che queste affondano le loro radici in traumi o apprendimenti sbagliati del funzionamento delle relazioni con un partner.

Teorie oggettive del benessere

Secondo queste teorie alcune cose possono essere buone o cattive per una persona - e quindi contribuire al suo benessere - indipendentemente dal fatto che siano desiderate o meno e che conducano o meno a un "piacevole" stato mentale. Esempi del genere di cose che sono: acquisire conoscenza, avere relazioni personali profonde (incluso l'essere innamorati), impegnarsi in attività razionali e sviluppare le proprie capacità. Esempi di cose "oggettivamente" brutte includono: essere traditi, essere ingannati e trarre piacere dalla crudeltà.

La dipendenza una cosa buona o pericolosa?

Su questo tipo di teoria, potrebbe essere più difficile inquadrare la dipendenza dall'amore con qualsiasi tipo di benessere genuino. Cioè, si potrebbe sostenere che solo i tipi di amore "normale" o "sano" o "costruttivo" sono oggettivamente costitutivi del benessere, mentre l'amore estremo, compulsivo, risultante da processi cerebrali anormali o che porta conseguenze negative per la propria salute o per altre relazioni sociali è oggettivamente dannoso. Accettando questa teoria si può affermare che chi soffre di dipendenza affettiva dovrebbe affrontare e rimuovere il problema.

Quale teoria del benessere si dovrebbe accettare?

Non sorprende che i filosofi abbiano da tempo notato che ognuna delle teorie del benessere descritte sopra cattura qualcosa di importante su ciò che è necessario per vivere una buona vita, ma tutte hanno anche delle criticità. Molti filosofi optano per una teoria composita. Il benessere è quindi costituito dall'impegnarsi in attività valide, che desideriamo e che ci procurano piacere.

Riassumendo l'amore che comporta un dolore insopportabile, che vanifica altri desideri importanti o che impedisce a uno di impegnarsi in attività utili, potrebbe essere preso come qualcosa che compromette il benessere. La vita migliore non è quella che viene consumata da forme di amore distruttive, ma è piuttosto quella in cui l'amore trova un’armonia con altre fonti del bene.

Fai attenzione quando...

Ti confondi

Scambi intense esperienze sessuali e nuove emozioni romantiche per vero amore

Sei bramoso

Hai costantemente brama e  vai sempre alla ricerca di una relazione romantica

Compiaci troppo

Quando sei in una relazione, cerchi disperatamente di compiacere e temi l'infelicità dell'altro

Ti senti disperato

Quando non hai una relazione, ti senti disperato e solo

Sei incostante

Sei incapace di mantenere una relazione intima una volta che la novità e l'eccitazione si sono esaurite

Sei spaventato

Trovi insopportabile o emotivamente difficile essere solo e ne sei spaventato

Usi il sesso

Quando non hai una relazione, usi compulsivamente il sesso e la fantasia per riempire la solitudine

Scegli male

Scegli partner che siano emotivamente non disponibili e / o verbalmente o fisicamente offensivi

Ti fai trascurare

Scegli partner che richiedono molta attenzione e cura, ma che non soddisfano o provano a soddisfare i tuoi bisogni emotivi o fisici

Fai cose che non ti piacciono

Partecipi ad attività che non ti interessano o vai contro i tuoi valori personali al fine di mantenere o compiacere il partner

Rinunci troppo

Rinunci a interessi, credenze o amicizie importanti per massimizzare il tempo nella relazione o per compiacere il partner

Manipoli

Usi il sesso, la seduzione e la manipolazione (senso di colpa / vergogna) per "agganciarti" o aggrapparti a un partner

Compensi con il sesso

Usi il sesso o l'intensità romantica per tollerare esperienze o emozioni difficili

Trascuri le relazioni

Perdi importanti esperienze familiari, di carriera o sociali per cercare una relazione romantica o sessuale

Rimani incatenato

Trovi difficoltà o per te è impossibile lasciare relazioni malsane o offensive nonostante le ripetute promesse a te stesso o agli altri di farlo

Cosa fare se pensi di avere un disturbo da dipendenza affettiva

Anche se la dipendenza dall'amore sembra innocua in superficie, dovrebbe essere presa molto sul serio. Come tutte le dipendenze, può essere superato. I dipendenti possono imparare come avere relazioni sane e amorevoli.

Se pensi di avere un disturbo da dipendenza affettiva fissa un colloquio informativo gratuito.

Dott.ssa Marzia Molteni
Psicologo specializzato in dipendenza affettiva Cantù



SOCIAL NETWORK - Dott.ssa Marzia Molteni - Psicologo Cantù

Forse potrebbero interessarti

​Dipendenza affettiva... cos'è?​Quando parliamo di dipendenza affettiva? Cosa centra con l’amore? L’amore è un elemento fondamentale in questa problematica. Quando si è innamorati il senso

Consulto psicologico informativo gratuitoFISSA IL TUO CONSULTO PSICOLOGICO INFORMATIVO GRATUITO PER ANSIA, STRESS, DISTURBI SOMATICI, DIPENDENZA AFFETTIVASceglie di andare da uno psicologo può sembrare un

Dott.ssa Marzia Molteni 
Psicologo specializzato in dipendenza affettiva Cantù

Salve,

Sono la dott.ssa Marzia Molteni - psicologo specializzato in dipendenza affettiva a Cantù

Sono specializzata in psicoterapia sistemico relazionale per stress, dipendenza affettiva, ansia, disturbi somatici, terapia di coppia e terapeuta EMDR.
Mamma di Sebastiano ed Emanuele, grazie a loro ha scoperto il fantastico mondo della genitorialità e ha imparato cosa vuol dire prendersi cura dei propri figli con tutti gli aspetti positivi e le paure che questo comporta.

Dott.ssa Marzia Molteni - Psicologo specializzato in dipendenza affettiva Cantù

Psicologo Cantù - Dott.ssa Marzia Molteni
>

Cogli l'occasione del  consulto psicologico informativo  gratuito per valutare se iniziare un percorso con me...